bannerone

Cristina Cogoi

Ha svolto attività di progettazione e di ricerca nell’ambito dell’orientamento professionale, del lavoro e della mobilità europea dal 1994. Ha lavorato in Spagna dal 1994 al 1998 per la Fundación Universidad-Empresa di Madrid, dove si occupava prevalentemente di programmi di mobilità transnazionale con Paesi europei e dell’America Latina. Dal 1998 al 2003 ha lavorato per il Centro Risorse Nazionale per l’Orientamento (fino ad allora coordinato dalla Regione Emilia-Romagna per conto del Ministero del Lavoro e gestito da ASTER s. cons. p.a. di Bologna), svolgendo attività di progettazione in ambito europeo e realizzando strumenti informativi a supporto della mobilità transnazionale.

Dal 2003 al 2006 ha continuato le attività di progettazione e di ricerca all’interno di ASTER s. cons. p.a. (dipartimento Orientamento e Lavoro), dove si è occupata in particolare di orientamento e nuove tecnologie, orientamento degli adulti e attività di inserimento lavorativo, settori in cui ha pubblicato vari contributi.

Dal 2003 al 2004 ha svolto attività di consulenza per la Provincia di – Bologna – Servizio Lavoro – occupandosi prevalentemente del coordinamento e del monitoraggio qualitativo della sperimentazione di attività specialistiche di orientamento e accompagnamento al lavoro.

Ha collaborato con ISFOL – Area Accreditamento delle Strutture – per la rilevazione dell’assetto organizzativo dei servizi di orientamento all’interno dei Centri per l’Impiego della provincia di Bologna ed ha realizzato attività di docenza nel Corso di Perfezionamento “Orientamento, ICT e società della conoscenza. Competenze professionali e tecnologia per il nuovo sistema europeo di formazione” dell’Università degli Studi di Firenze – Facoltà di Scienze della Formazione – e nel “Master en orientación profesional” dell’Università di Santiago de Compostela (Spagna), sull’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione applicate all’orientamento.

 

Cristina ci ha lasciato il 20 giugno 2010 dopo una lunga e sofferta lotta. La ricordiamo, insieme a tutte le persone che l’hanno conosciuta, oltre che per la sua grande competenza e professionalità, per la sua grande generosità nei rapporti personali, per il suo equilibrio, per la sua creatività e concretezza.

Ciao, Cristina

 

CRISTINA